Terremoto in Sicilia nelle madione e a Ragalna

La Sicilia torna a tremare

Ennesima scossa di terremoto di magnitudo 3.3, dopo qualche giorno dall’attivita’ vulcanica, con emissioni di ceneri che aveva bloccato l’aeroporto di Catania . La scossa è stata registrata alle 4:52 tra i monti Nebrodi e le Madonie, nel nord della Sicilia.

Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 70 km di profondità ed epicentro tra Castel di Lucio (Messina), Sperlinga (Enna) e Gangi 

Una seconda scossa di minore entita’ e magnitudo è stata registrata a Ragalna allore ore 5:59 di magnitudo 2,3


   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA